SPECCHIO RIFLESSO

Una piscina che si insinua nel contesto circostante “senza far rumore”, quasi come se fosse in punta di piedi… 
In un contesto di verde privato, a pertinenza di un edificio di forme moderne ma realizzato con materiali legati al passato, emerge dal terreno una rigorosa piscina di forma rettangolare, quasi a formare uno specchio d’acqua del manufatto stesso.La sua purezza di forme e colori si pone a servizio dell’intorno, riflettendo gli elementi circostanti, restituendoli senza alcuna deformazione, quasi come se fosse uno specchio. 


Uno specchio atto ad amplificare ciò che vi è riflesso, senza mentire a colui che vi si pone di fronte. La sensazione che si ha mentre si percorre lo spazio circostante la vasca è quella di attraversare lo spazio da un lato all’altro, senza soluzione di continuità. La pavimentazione in legno di bambù con una tessitura listellare, garantisce una scansione geometrica dello spazio ordinata e razionale, inserendosi in un rigoglioso giardino fiorito e ben organizzato. In antitesi all’edificio residenziale, tenendo come asse di riflessione la mezzeria longitudinale della vasca, sorge un minimale gazebo metallico che sembra voler riprendere, pur semplificandolo, il sistema porticato antistante l’abitazione. E’ un gioco di relazioni basate sulla simmetria e sulla proporzione, che in modo garbato e naturale, dona all’ambiente un aspetto armonioso e raffinato. L’accesso alla vasca è determinato da una scala a gradoni doppi ricavati nello spessore della spiaggetta/gradone laterale, in modo da inglobarne la partizione senza ottenere volumi o appendici frastagliate. Il rivestimento interno della vasca è di colore grigio chiaro, quasi neutro, in modo tale da rendere all’acqua il suo colore cristallino originale. Il bordo a sfioro contribuisce a rendere questo effetto di riflessione, in quanto si pone come punto di unione tra la vasca e la pavimentazione circostante. La vasca gode anche di una copertura a tapparella che trova spazio sul lato opposto alla scalinata di ingresso. Sotto ad un parterre rialzato si trova il vano tapparella, atto ad accogliere il rullo attorno al quale si avvolge quest’ultima. La copertura, uscendo da una fessura di pochi centimetri, galleggia sul pelo dell’acqua fino a raggiungere il lato opposto, conferendo un aspetto di ordinato rigore e pulizia all’ambiente esterno anche a piscina coperta.

Scheda Tecnica

Struttura vasca: cemento armato                

Forma: rettangolare

Dimensioni: 15 x 5 mt. circa

Profondità: 1,30 – 1,60 mt.

Rivestimento interno: pvc Alkorplan 2000 colore grigio chiaro

Rivestimento esterno: legno di Bamboo e quarzite grigia

Impianto di filtrazione: nr. 1 filtro in VTR, con sabbia AFM monostrato, portata totale 33 mc/h. Circolazione acqua: a sfioro tipo finlandese su 3 lati senza griglia e su un lato tapparella

Impianto trattamento acqua: a radicali liberi Dagen, automatico, con controllo remoto.

Impianto di riscaldamento: pompa di calore e solare termico.

Accessori: copertura tapparella tipo Separat, robot pulitore automatico, doccia inox con miscelatore, illuminazione con led RGB cambia-colore con telecomando e dimmer per intensità luminosa, impianto completamento automatico con integrazione sistema Daisy di Dryden Aqua, disinfezione con sali di magnesio (sistema Dagen con radicali liberi a bassissimo cloro) e controllo remoto (sonda amperometrica per misurazione cloro, sonda pH), pompa a velocità variabile, sistema di risparmio energetico , componentistica in acciaio inox AISI316L, valvola Besgo per controlavaggio automatico con aumento velocità della pompa in fase di lavaggio per una migliore pulizia.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok